Condividi:

Litigio tra due frigo: guerra fredda.

Un po’ di cinecronaca dal Biografilm. Niente sviolinate, mi tuffo a bomba.

Push di Fredrik Gertten (Svezia / 2019 / 91’)

Un documentario coraggioso, spinto dalla voglia di raccontare una realtà complessa riscontrabile però nel nostro quotidiano, nelle notizie lette, nei viaggi fatti. La finanza, ruggente e arrogante, sembra sempre un elemento lontano, buono per un film di Scorsese o per lo skyline di una moderna città. Mai, invece, la vediamo legata al tradizionale concetto di casa, eppure è dallo scardinamento di quest’ultimo che possiamo leggere lo strutturarsi del nuovo ordine mondiale e dunque del paradigma economico, elemento imprescindibile del nostro sviluppo. Gertten, accompagnato da Leilani Farah (Relatrice ONU per il diritto a standard abitativi adeguati), porta il pubblico a fare un viaggio attorno al pianeta per vedere da vicino cosa sta accadendo da Ottawa a Seoul: gentrificazione, investimenti sul lusso, costruzione di palazzi che restano sfitti, più di 70 persone uccise nel celebre incendio di Grenfell, AirBnB, fondi pensione perduti e si potrebbe continuare. Per farlo utilizza i contributi speciali da tutte le discipline e i ruoli istituzionali, andando da Joseph Stigliz a Saksia Sassen, passando da Roberto Saviano e Ada Colau: tutti uniti nel tentativo di smascherare qualcosa che è già più di una minaccia per la vita delle nostre città, per l’ambiente e per quella che ancora vorremmo chiamare società.

Il film è in programmazione a Bologna:

  • LUNEDI’ 10 alle 17:00, Cinema Arlecchino
  • MERCOLEDI’ 12 alle 22:30, Cinema Europa

Yves di Benoît Forgeard (Francia / 2019 / 107’)

Mettiamola così: se dovessi valutarlo in quanto commedia, contando che attaccato alla parete dirimpetto a me c’è la locandina di Perfetti sconosciuti, il voto sarebbe un secco e inappellabile 4. Le commedie dovrebbero essere un’altra cosa, soprattutto se sono state in Quinzaine a Cannes. Il film è invece da 10, o poco meno, se lo vediamo come demenziale, perché non posso negare di aver riso fino alle lacrime. Fate voi, io rimpiango Cherchez la femme.

Il film è in programmazione a Bologna:

  • LUNEDI’ 10 alle 21:30, Cinema Galliera
  • SABATO 15 alle 19:00, Cinema Orione

Premières vacances di Patrick Cassir (Francia / 2018 / 105’)

Avete presente quello che ho scritto appena sopra? Ecco, togliete la parte sul demenziale. Piatto, inutile e dimenticabile: decisamente il peggiore visto fino ad ora.

Il film è in programmazione a Bologna:

  • Non ve lo dico

 

Family Romance, LLC di Werner Herzog (USA / 2019 / 89’)

Passiamo alle cose serie e parliamo di una pellicola unica, passata anche sugli schermi di Cannes. Il maestro Herzog ci regala un film che diventa presto un thriller in cui è davvero difficile restare impassibili, senza mettersi in discussione e provare un misto di ribrezzo e fascinazione. Sono questi i film che vogliamo a Biografilm, perché di cinema insipido ne abbiamo abbastanza nelle multisale. Grazie Herzog, grazie Biografilm. Io non mi sento di dire altro, magari qualcun altro lo farà. Voi però andate a vederlo.

Il film è in programmazione a Bologna:

  • DOMENICA 16 alle 19:00, Cinema Europa
  • MERCOLEDI’ 19 alle 19:00, Biografilm Hera Theatre – Cinema Arlecchino