Condividi:

Conoscersi in una situazione di difficoltà: due voci a passo di danza

Bologna, 00:43

Dico spesso che scrivo solo nei giorni di pioggia; eppure è la notte a tenermi sovente compagnia. Quando la città dorme tutto è quiete e la penna inizia a sporcare il foglio. C’è chi aspetta la mezzanotte per fare lo spuntino e poi ci sono io…seduta su un materasso abbastanza scomodo, con le cuffiette nelle orecchie, in attesa che venga rilasciata in tutti gli store digitali Conoscersi in una situazione di difficoltà.

Il brano, già presente all’interno dell’album Poesia e Civiltà, pubblicato il 22 marzo 2019, vede il suo interprete, Giovanni Truppi, dialogare con Niccolò Fabi ed anticipa l’uscita di 5, il nuovo EP dell’artista campano, disponibile in tutti gli store digitali a partire dal 31 gennaio. Questo nuovo progetto discografico conterrà tre duetti (con Calcutta, Niccolò Fabi e la Rappresentante di Lista, ndr.) e due inediti di cui uno con Brunori Sas. Inoltre, dal 30 gennaio sarà disponibile anche uno speciale fumetto con tutte le canzoni illustrate.

Anticipare tutti i movimenti delle mie paure, tutte le trappole del mio cuore. E mostrarti come ero ieri, come sono oggi, quali sono i miei desideri veri

Un bit costante ed una melodia mutevole che sembra prendere per mano ogni singola strofa del testo. Una scrittura asciutta, semplice, immediata: si tratta forse di una delle caratteristiche che, da sempre, contraddistinguono Giovanni Truppi, il quale ha saputo creare una cifra stilistica personale che gli ha poi permesso di spiccare all’interno del panorama musicale italiano. La voce di Niccolò Fabi entra in punta di piedi poco dopo lo scoccare del minuto: “Se ti do la mia solitudine, tu mi dai la tua solitudine”. La sua voce e quella di Giovanni danzano insieme: parafrasando alcuni versi della canzone i due artisti sembrano distinguersi, avvicinarsi e poi riconoscersi. È inesplicabile come in così tanta diversità si possa celare una tale armonia. Credo non sia casuale la scelta di duettare con Fabi. Il cantautore romano, infatti, offre all’ascoltatore l’opportunità di cavalcare un’onda emotiva incalzante che percorre tutto il brano ma che trova, poi, il suo apice nelle parti strumentali, là dove le parole lasciano spazio alle armonie e le melodie suggeriscono pensieri.

Conoscersi in una situazione di difficoltà” è un invito a cogliere le difficoltà come opportunità; è la consapevolezza che in due fanno meno paura; è una voce che ti sussurra: “Non ti preoccupare. Nelle cose scure come nelle cose chiare, noi ci andremo insieme come due cavalieri”.