Condividi:

La Terza Pagina di #Radio1088

A Bologna è il weekend di BilBOlbul, uno dei più importanti festival internazionali del fumetto torna anche quest’anno con un ricco calendario di appuntamenti, workshop e incontri per adulti e bambini. A Palazzo Belloni inaugura la mostra sulla storia della canzone italiana, mentre la Cineteca di Bologna omaggia il cinema spagnolo con una rassegna delle più importanti produzioni della stagione. A Ravenna si celebra la saga di Star Wars con il Ravenna Strikes Back, manifestazione dedicata agli appassionati della storia stellare di George Lucas, i quali avranno l’occasione di incontrare anche uno degli interpreti dei film. A Rimini si celebra l’amore (o la dipendenza) dai libri con il festival Bibliomania, giunto ad uno dei suoi ultimi appuntamenti, mentre a Cervia si potrà partecipare ad una tre giorni dedicata alla difesa dei diritti delle donne e all’affermazione dell’identità femminile. Segnaliamo il ritorno del Milan Coffee Festival, che al suo secondo anno continua ad attirare gli amanti del caffè e ad essere luogo d’incontro tra produttori, fornitori e consumatori della bevanda più amata nel mondo. Ancora all’insegna del buon gusto il Food and Wine in progress di Firenze, rassegna enogastronomica nel segno delle eccellenze della tradizione toscana, mentre a Torino si torna alla pittura, con l’inaugurazione della mostra dedicata al Van Gogh estone, Konrad Mägi, maestro del colore da oggi in esposizione ai Musei Reali di Torino.

 

LE PROPOSTE

 

BOLOGNA & PROVINCIA:

  • BilBOlbul 2019

La tredicesima edizione di BilBOlBul. Dal 29 novembre al Primo dicembre il Festival internazionale del fumetto, da sempre ideato e proposto a Bologna, si spiegherà nella sua classica forma, con un concentrato di presentazioni, vernissage, proiezioni, dibattiti e firmacopie. In questi tre giorni ci saranno nove mostre per adulti, tre per bambini nella sola selezione ufficiale e ben altre diciannove nel festival Off. Ventiquattro sono invece gli incontri, di cui quattro vanno sotto la sigla “BilBOlBul consiglia” e altri quattro indicati come “Ping pong”. – LINK

  • A Palazzo Belloni la mostra sulla musica italiana “Noi…Non erano solo canzonette”

Dall’abbraccio di Domenico Modugno sul palco di Sanremo nel 1958 a quello di Paolo Rossi ai compagni di squadra sul prato del Bernabeu nella notte dell’Italia mondiale a Madrid nel 1982, cuciti con il filo rosso della musica per raccontare, in cento canzoni, un quarto di secolo del Paese. La mostra porta in scena un percorso cronologico e multisensoriale in cui musica, società, stili di vita e mode, si intrecciano l’uno con l’altra attraverso undici aree tematiche dalla grande immigrazione verso le città del Nord della fine degli Anni Cinquanta fino all’entusiasmo degli Anni Ottanta. – LINK

  • Cinemaspagna 2019

Torna il festival che propone il meglio del cinema iberico delle ultime stagioni: dall’esilarante Muchos hijos, un mono y un castillo, campione d’incassi in patria, al vincitore del Festival di San Sebastián Entre dos aguas, dal mélo gitano Carmen y Lola, al biografico Yuli – Danza e libertà, sceneggiato da Paul Laverty, fino al documentario d’inchiesta Mudar la piel. E un classico anni Cinquanta, Gli egoisti di Juan Antonio Bardem. – LINK

 

 EMILIA ROMAGNA:

  • Ravenna Strikes Back

Sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre la Darsena di Ravenna vivrà avvolta nella dimensione di Star Wars, popolata dai personaggi e dalle ambientazioni della celeberrima saga firmata Lucasfilm, grazie al fan festival ideato da EmpiRa, il fan group ravennate. Ospite d’onore Tim Rose, storico interprete dell’Ammiraglio Ackbar ne ‘Il Ritorno dello Jedi’, ‘Il risveglio della forza’ e ‘Gli ultimi Jedi’, ma ci saranno anche le voci italiane di Rey, Kylo Ren e Poe Dameron. – LINK

  • Come curarsi (o ammalarsi) con i libri – Rimini

Penultimo appuntamento il 30 novembre con il ciclo di lezioni magistrali e presentazioni di libri dedicato alla comprensione del mondo contemporaneo curata dalla Biblioteca Gambalunga. “Leggere il mondo” è il titolo di questa XI edizione, che prosegue le celebrazioni per i 400 anni della Biblioteca Gambalunga, invitando i ‘bibliotecari’ di eccezione a presentare un libro “necessario”, in dialogo con l’autore. Ne consegue una mappa di libri e di idee attraverso le quali “leggere il mondo. Inoltre la sezione “In scienza e coscienza”, darà voce a nuove esperienze e conoscenze in ambito scientifico.  – LINK

  • Parole e immagini contro la violenza di genere

Seminari, film, mostre, presentazione di libri, reading teatrale sono gli interventi di PAROLE E IMMAGINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE, il cartellone delle iniziative gratuite organizzate dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cervia e dal Servizio SeiDonna, in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne, che si svolgeranno in città dal 20 al 30 novembre, a cui collaborano soggetti e associazioni locali. – LINK

 

ITALIA:

  • Milan Coffee Festival – II edizione

Torna il Milan Coffee Festival. La seconda edizione della kermesse internazionale dedicata al caffè in tutte le sue declinazioni sarà di scena dal 30 novembre al 2 dicembre al Superstudio Più di via Tortona, nel cuore del design district meneghino per eccellenza. Degustazioni gratuite, workshop e performance di baristi, torrefattori e mixologist che rivisiteranno il classico aperitivo milanese. Il tutto all’insegna di un comune denominatore: il caffè artigianale nelle sue molteplici declinazioni LINK

  • Food & Wine in progress – Firenze

Da sabato 30 novembre a domenica 1 dicembre alla stazione Leopolda di Firenze la V edizione della manifestazione che propone il meglio del Made in Tuscany enogastronomico. L’evento, organizzato da Iron3 e promosso da Associazione Italiana Sommelier della Toscana (Ais), Unione Regionale Cuochi Toscani assieme a Confcommercio, Coldiretti e Camera di Commercio di Firenze, con il patrocinio della Regione Toscana non è soltanto una vetrina delle eccellenze toscane prodotte dalle più importanti aziende del territorio ma anche – e soprattutto! – un importante momento di confronto e sinergia delle professionalità del settore enogastronomico – LINK

  • Konrad Mägi. La luce del Nord – Torino

La nuova mostra dei Musei Reali di Torino. In programma dal 30 novembre 2019 all’8 marzo 2020, la mostra nella Sala Chiablese è dedicata a Konrad Mägi (1878 – 1925), l’artista estone dalla straordinaria forza espressiva fatta soprattutto di colore e di luce. L’esposizione torinese, una delle personali più grandi mai realizzate in Europa, ricorre proprio nel centesimo anniversario della visita dell’artista in Italia. Esposte una cinquantina di opere, tra paesaggi, ritratti e disegni provenienti dal Museo Nazionale d’Arte dell’Estonia e dal Museo d’Arte di Tartu. – LINK

Vi ricordiamo inoltre un’altra giornata di appuntamenti al Ce l’ho corto Film Festival, con le ultime proiezioni in concorso al Teatro San Leonardo di Bologna, la serata finale di premiazione a partire dalle 22.30 e, a seguire il closing party al Mikasa.

Nella seconda giornata di Ce l’ho corto Film Festival continuano le proiezioni per la sezione Internazionale e la sezione Ce l’ho corto. Ecco le recensioni-lampo dei nostri inviati:

Sezione ‘Ce l’ho corto’:

Boys don’t cry di Bobbie Muller: cosa succede a un uomo se gli si chiede di mostrare i propri sentimenti? Una giovane cineasta entra con delicatezza nel cuore di alcuni ragazzi: tra insicurezze, richieste d’amore e disperate solitudini scopriamo la forza di chi sa che le debolezze, talvolta, si affrontano piangendo e aprendo il proprio cuore. Cry baby.

Hold on the top di Gadi Yample: una rappresentazione teatrale, tre ragazze e una rivalità. Scappare o combattere per salvarsi la pelle? Una metafora delle lotta alla sopravvivenza nel mondo contemporaneo.

Sezione ‘Internazionale’:

Da teletorre19 è tutto di Vito Palmieri: la prima televisione condominiale nata nel 2001 grazie all’iniziativa di Gabriele Grandi diventa un luogo per ricreare il senso di comunità all’interno di uno dei quartieri più problematici della città di Bologna.

Scenario di Alex Avella: the big brother is watching you. Atmosfere distopiche e meta-cinema nel racconto dell’incontro tra un uomo e una donna costretti a fuggire dalla loro stessa storia.

Oranges di Lud Monaco: delicata narrazione di una storia d’amore in voice over, due piani temporali s’incrociano per rievocarne l’inizio a partire dalla fine: ripercorrere intensamente i sentieri dei propri sentimenti per cercare una risposta al fallimento.