Condividi:

Com’è andato il GP Austria di questo weekend? Verstappen vince davanti a Leclerc, dopo un finale mozzafiato. Terzo Bottas, seguono Vettel e un Hamilton chiaramente sotto tono.

gp austria

Candidato Verstappen. Parte malissimo che peggio non si può. Poi, secondo ogni canone automobilistico, sportivo, agonistico, vince in modo stratosferico. Vince da campione, dimostrando ogni possibile capacità che vorresti vedere nel pilota della tua scuderia. Bel futuro si prospetta, anche se per me non è arrivato lungo…ma viva lo sport.

Candidato Leclerc. Che rabbia, che rabbia, che rabbia. Rimettendomi i panni del ferrarista non posso che imprecare davanti alla rimonta di Verstappen. Eppure anche oggi il monegasco dimostra di avere la forza psicologica – quasi spirituale – per poter guidare una Ferrari, quella forza che contraddistingue i campioni che in rosso hanno fatto la storia della Formula 1. Ad maiora.

Candidato Hamilton. Chi lo sa che è successo al principe destinato a diventare re. Si è perso un pochino, qualche errore di troppo che forse ha condizionato la salute della macchina. Non un gran week end. Mettiamoci poi che i giovani sono stati i veri protagonisti, lui scompare. Capita, rimane comunque al primo posto in classifica generale. Rimane al primo posto nella classifica dei candidati a raggiungere Schumacher per il record di vittorie. Rimane lassù.

Candidati Norris, Sainz, Giovinazzi, Russell. Questi non scherzano, mai. Norris ha 19 anni e ormai è abbonato alla top 10, quasi una sicurezza. Sainz, partito ultimo, finisce ottavo, non male. Giovinazzi porta a casa i primi punti della stagione e ci fa solo che stare bene. Russell, che corre con una Williams disastrosa, riesce sempre a lottare finendo spesso davanti al compagno di squadra.

gp austria

Candidato regia internazionale. Vorremmo vedere i sorpassi in diretta.

Candidati tifosi omofobi. Qualche leone da tastiera si è lamentato con Sky Sport F1 Italia per aver riportato i colori arcobaleno nella foto del profilo Facebook. La F1, dice il boss, perderà spettatori in Europa quest’anno. Se sono questi tipi, ben venga.

Il GP Austria è concluso. A presto.

 –› Leggi i precedenti articoli sulla Formula 1