Condividi:

LO STRILLONE DI #RADIO1088

Questo Martedì 26 Novembre si apre con la notizia di un violento terremoto in Albania, avvertito persino in terra italiana, avvenuto durante la notte. Il primo bilancio parla di 11 morti e centinaia di feriti, ma non è finita qui. Si stanno verificando ancora diverse scosse di assestamento e le forze sono già a lavoro per cercare i dispersi. Dal milanese arriva una denuncia riguardante il mondo dei bodyguard nei negozi di lusso, costretti a paghe misere in un contesto dominato dalla ricchezza. Negli Stati Uniti invece arriva un tipo diverso di allarme, legato al mondo delle sigarette elettroniche. Sembrerebbe infatti che ci sia un aumento di patologie polmonari dovute all’uso di sostanze irregolari. Lo studio si sta spostando ora in Europa per vedere se ci può essere un’effettiva correlazione tra le due cose. Purtroppo le manifestazioni e le giornate a tema degli ultimi periodi non sono serviti ad evitare nuovi spiacevoli episodi. Il consigliere leghista La Morgia avrebbe dichiarato che il 90% delle denunce di maltrattamenti verso le donne corrisponderebbe a falso, negando un problema invece ben presente nella nostra società. Invece dal mondo del calcio un portiere senegalese di una categoria minore nel parmense è stato costretto ad abbandonare il campo all’ennesimo insulto proveniente dagli spalti. Essendo stato espulso secondo il regolamento, tutta la squadra ha poi deciso di dirigersi negli spogliatoi per abbracciare il proprio compagno.

 

 

LE NOTIZIE

REPUBBLICA

  • Violenza sulle donne, bufera sul consigliere leghista di Casalecchio: “Il 90% delle denunce è falso”

La denuncia della segretaria del Pd Alice Morotti sul post di Umberto La Morgia: “Nega l’evidenza, una follia”. LINK

  • Alitalia, la resa del governo. Patuanelli: “La soluzione di mercato non c’è”

Il ministro dello Sviluppo Economico in Senato dopo il passo indietro di Atlantia: “Il consorzio non c’è più”. il suo vice Buffagni: “È il momento di prendere decisioni difficili”. LINK

 

OPEN

  • I bodyguard dei negozi di lusso: «Siamo sottopagati, per 5 euro l’ora ci vogliono sorridenti e perfetti» 

«E poi c’è chi spende 70mila euro sotto i tuoi occhi mentre io non ho nemmeno due centesimi nel portafoglio», a Open parla uno dei “giganti delle boutique del lusso” di Milano. LINK

  • Sigarette elettroniche: aumentano i casi di malattie polmonari legate all’uso di essenze irregolari

Al momento il problema sembra riguardare solo gli Usa, ma il fenomeno comincia a essere studiato anche nel Regno Unito e in Germania. LINK

 

CORRIERE

  • Terremoto in Albania, la forte scossa di magnitudo 6.4 avvertita anche in Puglia e Basilicata

Il primo bilancio parla di 11 morti e 600 feriti . Ma si teme che altre persone siano imprigionate sotto le macerie. Ingenti i danni soprattutto a Durazzo, dove si è registrato l’epicento del sisma alle 2.54 ora locale, le 3.54 in Italia. Paura anche sulle coste italiane dove è stata avvertita la scossa. LINK

  • Insulti razzisti al portiere senegalese che lascia il campo: «Compagni e avversari mi hanno abbracciato»

All’ennesima offesa da parte uno spettatore, Saidou Daffe Omar, 38 anni, istruttore Figc, va verso gli spogliatoi. Viene espulso e allora se ne vanno anche quelli della sua squadra. «Brutto clima sugli spalti. Ho detto alla mia famiglia di non venire a vedermi». LINK

LA NOTIZIA…LAMPONE!

In Giappone si può dormire in un hotel al prezzo di un caffè per notte. Infatti, basta pagare circa 80 centesimi e si può avere una normale camera per dormire. Tuttavia, bisogna accettare una particolare condizione per ottenere questo enorme sconto: la stanza verrà filmata per tutta la notte e la diretta sarà trasmessa sul canale Youtube dell’albergo. La mossa è tuttavia legata al marketing, infatti i gestori hanno dichiarato che nessuno sceglieva mai quella stanza per via delle sue piccole dimensioni, e che ora sperano di fare il pienone con questa trovata. LINK

RICORRENZA

Nel 1930 nacque in provincia di Campobasso Aldo Biscardi, volto noto della televisione italiana, famoso per aver condotto i programmi “Il processo del Lunedì” e “Il processo di Biscardi”. Dopo una grande carriera da giornalista sportivo, fu coinvolto anche nel triste scandalo di “Calciopoli” del 2006, dove in cambio di beni di valore manipolava l’informazione durante i suoi programmi, su ordine di Luciano Moggi, ex ds della Juventus.